Una stanza tutta per sé

The London diary & other adventures

Rotture

Rotture

 

 

 

 

 

 

 

 

Oh Londra…

ultimamente non ci siamo, non ci siamo proprio per niente.

Io ho perso me ed al tempo stesso ho perso te, e tutto questo mi sembra così assurdo e senza senso che faccio fatica a stargli dietro.
Cammino per le tue strade e sento che tu continui a viaggiare a 100Km all’ora mentre io sono ferma ai 10 e a malapena parto… c’è qualcosa che non va.
C’è qualcosa di strano se non riesco più a starti dietro come un volta, se non riesco più a godermi il tuo ritmo incalzante e se preferisco la tranquillità delle capitali nordiche, vero?
C’è qualcosa ce non torna se mi riesce difficile unirmi alla mischia, buttarmi nel marasma di persone che ogni giorno mi circonda appena lascio casa.

Mi sono ripetuta che la colpa è mia e solo mia, che in questo momento c’è qualcosa di sbagliato nel mio modo di affrontare la vita, che non era possibile non essere in grado di trarre gioia da ciò che mi ha reso felice fino a qualche mese fa… i tuoi colori d’altronde sono gli stessi, le sfumature sono cambiate di poco… solo l’inverno ti impallidisce, ma tu sei bella come sempre.

Ciò che non avevo calcolato minimamente era me stessa, quanto io fossi cambiata e ciò che mi sto portando dietro da cinque anni. Non avevo calcolato il mio bagaglio, le mie impressioni, il mio stato d’animo. Ed ora mi sembra tutto sbagliato. Mi sembra tutto così strano.

Tante volte chi mi sta intorno ride al pensiero che io parli di te come se fossi una persona, alle volte ne rido anche io.. finché non ti guardo per l’ennesima volta e mi rendo conto che questo è l’unico modo possibile, l’univo modo che abbia un senso. Anche se per gli altri non ne ha.

Ti ho amata profondamente, come la prima storia d’amore, la prima persona importante, la prima relazione che valga la pena di essere definita come tale, che ti mette alla prova, ti fa gioire e piangere, che ti permette di affacciarti al mondo e piano piano scoprire chi sei.

Ma forse qualcosa è cambiato.
Forse io non sono più quella di una volta o semplicemente non è il momento adatto.
Percepisco dentro di me che i ritmi non si incrociano, che tu continui imperterrita ad andare avanti mentre io vorrei solo fermarmi un attimo, un poco, giusto il tempo per riprendere fiato. Ma non si può.

Ho paura.. temo di starmi disinnamorando di te e tutto ciò mi spaventa profondamente.
Più di quanto mi abbia spaventato ogni altra rottura sperimentata nella mia esistenza.

E non so cosa fare per salvarci.

Advertisements

2 comments on “Rotture

  1. maria francesca
    16 January 2015

    Ciao! vivere Londra non è di certo facile.Tutti pensano che sia fantastico vivere lì ma non riescono a capire che non è come andarci in vacanza( per quanto io l’adori).Io mi sono trasferita per lavoro da Dublino a Cork e la differenza si sente ma on sono per niente pentita della scelta perchè anche se Dublino non è proprio una metropoli,vivere in una città piccola ti restituisce quei ritmi un pò più lenti che solo le piccole città hanno e ho ritrovato anche un pò di serenità (ovviamente anche grazie al lavoro che ho trovato) .Arrivo al punto: forse per te potrebbe essere arrivato il momento di cambiare di spostarti ovviamente la mia è solo un opinione perchè non conosco tutta la tua storia.Ma se dovessi pensarci seriamente io ti consiglio di valutare l’Irlanda perchè si sta troppo bene e ci sono ottime offerte lavorative in diverse aziende. non ti abbattere ma reagisci 😉 un saluto da una siciliana emigrata in Irlanda.

    • Federica
      16 January 2015

      Ciao Maria Francesca,
      effettivamente ci ho pensato parecchie volte, ma questa possibile soluzione mi spaventa non poco, specialmente dopo 5 anni che vivo qui, forse anche perché non saprei dove andare. Forse ho solo bisogno di tempo per capire e guardarmi dentro davvero… per ora mi sembra un po’ tutto annebbiato.
      Grazie per il tuo consiglio, me ne ricorderò 🙂

      Un abbraccio da Londra!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Social

On Twitter

%d bloggers like this: