Una stanza tutta per sé

The London diary & other adventures

Ci vuole tempo

Ci vuole tempoPrimi 10 giorni di lavoro, primo post dopo quasi due mesi.

Sono uno schifo, lo so, e se penso a quante cose avrei potuto scrivere in questi due mesi mi odio non poco, più che per la quantità di post che avrei potuto aggiungere al blog, per la quantità di pensieri e di emozioni che avrei potuto mettere nero su bianco levandomeli così dalla testa.

Meglio tardi che mai.

1* proposito da ora in poi: scrivere quello che mi viene, sempre e comunque, senza pensare troppo a correzioni, costruzioni articolate, tematiche accattivanti e chi più ne ha più ne metta.

Se qualcuno mi chiedesse che lavoro faccio, la prima risposta che mi verrebbe spontanea è: la rompi coglioni.
Francesismi a parte, il mio lavoro consiste nel rincorrere le persone, raccogliere documenti, assicurarmi che tutto sia a norma di legge ed una volta completato il processo archiviare il tutto.
Diciamo che, in 10 giorni, se dovessi quantificare in cosa consiste il mio lavoro potrei dire più o meno questo:

1 pc, 1 scrivania, 1 poltrona, 1 ufficio con altre 9 ragazze. Fino a qui niente di strano.

Più di 50 tazze di thé bevute nell’arco di 10 giorni per mantenere alta l’attenzione davanti al pc ed evitare che si incrociassero gli occhi.

La fortuna di avere una radiolina accesa c’è, se non fosse che alcune radio inglesi hanno il brutto vizio di mandare in loop sempre le stesse canzoni. Ellie Goulding ascoltata con una media di 5 volte al giorno, il che fa circa 50 volte in 10 giorni. Sempre la stessa canzone.

25 minuti di viaggio, sia all’andata che al ritorno, mi rendono la vita decisamente semplice.. niente cambi strani di tube, o di autobus sono un miracolo quando si vive in una città come Londra, nella quale puoi già considerarti fortunato se riesci ad essere al lavoro in 40 minuti.

Ho un lavoro che mi permetterà di viaggiare parecchio a quanto sembra, tornare in Italia parecchio volte per restare in contatto con i clienti con cui lavoro, il che non è niente male.
La mia manager è molto disponibile, mi mette nelle condizioni di poterle chiedere delucidazioni e di farle domande riguardo il mio lavoro in modo da poterci capire di più nel minor tempo possibile.
Il team è composto da altre ragazze più o meno della mia età, non ho avuto modo di parlare molto con nessuna di loro, dato che tutto il tempo che passiamo insieme al lavoro ovviamente viene speso davanti al pc lavorando, ma c’è una bella energia nell’aria.

Tutto bene no?

Forse.

Ancora non so.

C’è irrequietezza nell’aria e non riesco a capire di cosa si tratta.

O forse lo so e semplicemente ho solo bisogno di tempo per riuscire a dirlo ad alta voce.

Nero su bianco.

Insomma, come preferite.

Tempo.

 

 

Ci.

Vuole.

Tempo,

Advertisements

6 comments on “Ci vuole tempo

  1. lauryn77
    24 September 2013

    ahhaha per le radio: quando lavori 8 ore al giorno e ascolti sempre la stessa radio è normale in ufficio. non è il tipo di radio, è proprio che sono troppe ore di radio di seguito, prima o poi il giro ricomincia e devono passare tot canzoni per tot volte, le radio commerciali 😀

    • lauryn77
      24 September 2013

      ps italiano pessimo, ma sono le 8.28… XD

      • Federica
        24 September 2013

        Tranquilla, pure qui ancora non ci si è svegliati del tutto 😉

    • Federica
      24 September 2013

      Ahahahah già! È che cavolo, i primi giorni sentivamo un’altra stazione ed era veramente carina, sfornava delle chicche non indifferenti… Ora è uno strazio, seriamente XD

  2. Stefy
    24 September 2013

    bentornata ….. ma perdonami ….. non ho capito che lavoro fai….. 🙂

    • Federica
      24 September 2013

      Grazie cara ^_^ sono una health and safety advisor… Che in italiano non saprei proprio come tradurre sinceramente XD

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: